giovedì 1 gennaio 2015

The Best & The Worst Books of 2014



Buon pomeriggio, bloggers e lettori! Il post di oggi non fa parte di nessuna delle tantissime rubriche del blog, ma serve a tirare le somme del mio anno libroso, un anno che è stato davvero molto intenso e ricco di sorprese, in cui ho conosciuto tante persone fantastiche con le quali ho in comune la passione per la lettura e la scrittura - e voi sapete quanto siano importanti queste due cose nella mia vita. Ora cominciamo con lo speciale "The Best & The Worst Books of 2014", dove vi racconto le mie esperienze librose da un punto di vista generale e vi dico, in modo sincero ed educato, per quale motivo certi libri sono finiti nella sezione "Worst".

THE BEST BOOKS
  • Angelize di Aislinn. E' stato il primo libro che ho recensito, un emozione unica. Ricordo quanto ho aspettato per poterlo leggere a causa dell'università e ricordo le emozioni che mi ha suscitato questo libro. Quando l'ho letto sono entrata a far parte ufficialmente del fandom "Rafaniel" :)
  • La saga di Promise (Siamo la promessa, Cuori d'acciaio e il Pianeta ostile) di Federico Negri. Io ho adorato e adoro questa saga, sto aspettando che Federico scriva il quarto libro perché ho bisogno di sapere tante cose :) Mi piace il suo modo di scrivere.
  • Amabili resti di Alice Sebold. Questo libro mi ha lasciato un trauma profondo, ma è stupendo, semplice ed elegante e ricordo che è stata proprio la semplicità con cui esso è scritto e con cui affronta il tema del rapimento e dello stupro di una bambina. 
  • Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis. Penso che non ci sia bisogno di dirvi quanto ho amato questa saga e che razza di trauma interiore mi abbia lasciato dentro. 
  • Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien. Il Maestro del Fantasy non poteva mancare nella categoria best. Tolkien è un mito. Tolkien è, era e sarà sempre il Maestro dell'Epic Fantasy. 
  • La lettrice di tarocchi di Jeanne Kalogridis. Non ho mai letto niente della Kalogridis e questo libro è stato una vera e propria scoperta. Perfetto per gli amanti dei romanzi storici come me.
  • L'apprendista delle Fiandre di Dorothy Dunnet. Ero indecisa se metterlo in questa sezione oppure nell'altra, ma poi pensandoci bene il libro mi è piaciuto molto, l'unica cosa che non mi è piaciuta è stata la confusione che mi ha provocato il fatto che il protagonista venisse chiamato con quattro nomi diversi a seconda di dove andasse.
  • Il Trono di Spade/ Il Grande Inverno di George R.R. Martin. Anche Martin entra a pieno titolo nella sezione "Best of", penso che sia sufficiente dire che l'ho adorato. Non vorrei scrivere chilometri su questa piccola parte a lui dedicata, perché Martin ormai è diventato il creatore per antonomasia della serie tv cult.
  • I Quattro Re - I Sovrani della luce, parte 1 di Romina Principato. Ho adorato questo libro, l'ho amato sinceramente, mi è piaciuta la scrittura di Romina e attendo di leggere il seguito! La principessa Lean mi attende!
  • La nave di cristallo di Simona Busto. Ho adorato tantissimo anche questo libro, inoltre, come molti di voi sapranno, ho preso una cotta letteraria per Reeve/Rehevael :) 
  • Cronache Infernali di Alexia Bianchini. Devo ringraziare di nuovo Alexia per avermi fatto conoscere e apprezzare un genere che avevo il timore di cominciare, l'Horror. L'Horror di Alexia è seducente, attraente e mi ha fatto desiderare di cominciare a leggere un sacco di libri di questo genere!
  • Parigi, amore e altri disastri di Marta Savarino. *sospiro innamorato* Anche questo libro è bellissimo ed entra a pieno titolo come gli altri nella sezione "Best of". 
  • L'incanto di Fantasia di Caterina Armetano. Io sarò per sempre grata a Caterina per avermi riavvicinato alle favole. Nella sua io ci ho visto la metafora della scrittura, e poi, per insieme di altri motivi, la sua favola mi è rimasta nel cuore.
THE WORST BOOKS
L'imperatore di Ocean Park di Stephen L. Carter. Ho dato tre stelle a questo libro, ma forse avrei dovuto darne meno. Questo libro non mi è piaciuto molto, non sono riuscita ad identificarmi con i protagonisti,  l'ho trovato faticoso da leggere e a tratti noioso. Si è salvato solo il finale a sorpresa. 


Vi lascio con una citazione tratta da alcuni dei libri che fanno parte di questa Booklist, per precisare, sono citazioni tratte solo dai libri che fanno parte della sezione "The Best Books":
"Era vissuto con entrambi ed era sopravvissuto alla loro crudeltà senza rancori apparenti." (Marianne di Charetty pensando a Nicolas, L'apprendista delle Fiandre; Dorothy Dunnet)

"Doveva imparare la diffidenza e non riusciva a districarsi da quel groviglio di paure." (Angelize, Aislinn)

"Bramavo vendetta più dell'aria per respirare." (Dea, La lettrice di tarocchi, Jeanne Kalogridis)

"Complicare le cose semplici dev'essere un comportamento insito nel genere umano." (Haria, Il Pianeta Ostile, Federico Negri)

"Il cielo non era perfetto. Ma finii per credere che seguendo le cose attentamente, e desiderando, avrei potuto cambiare la vita di coloro che amavo sulla terra." (Susie Salmon, Amabili resti, Alice Sebold)

"Datemi mille nemici onorevoli piuttosto che un solo nemico ambizioso e dormirò sonni più tranquilli." (Jaime Lannister a Cersei Lannister, Il Trono di Spade, George R.R. Martin)

"La mente umana era così fragile e manipolabile che con il solo pensiero assaporò la sua nuova imminente ascesa." (Lucius, Cronache Infernali, Alexia Bianchini)

"Lui che ormai aveva dimenticato ogni gioia, s'immergeva nella folle felicità che lo circondava." (La nave di cristallo, Simona Busto)

"Ho fame. Vado in cucina e prendo il barattolo della Nutella. Oggi è così, ho bisogno di un antidepressivo efficace." (Nadia, Parigi, amore e altri disastri, Marta Savarino) 

Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...