domenica 28 ottobre 2018

RECENSIONE di If We Leap di Nina Lane/ REVIEW of If We Leap by Nina Lane



Buona sera, bloggers e lettori! Ho scritto la recensione di questo romanzo all'inizio del mese scorso, ma a causa di ciò che è successo non ho avuto il tempo fisico per postarla nel blog. A tutti gli anglofoni che mi seguono: consiglio questo romanzo tantissimo! Nina Lane è stata una piacevole scoperta!




PREMESSA
Sono stata scelta da Inkslinger PR per recensire questo romanzo, e anche s'ero impaziente dopo aver letto il suo sequel, come vi dicevo sopra, mi sono successe delle cose molto brutte negli ultimi due mesi che mi hanno impedito di pubblicarla subito - dal furto in ufficio alla perdita di mio zio. Perciò mi sto riprendendo un po' per volta, e visto che il mio tanto odiato blocco dello scrittore è tornato a sei capitoli dalla fine della scrittura del mio romanzo, ho pensato di pubblicare queste due recensioni - o una, a seconda di che ora finisco di scrivere questa. Buona lettura!

TRAMA (DA GOODREADS)
Salterà con me?

Cole Danforth era un ragazzo problematico con una brutta reputazione. Quando avevo nove anni, mi ha salvato dai bulli della scuola che mi avevano rubato le mie caramelle di Halloween. E' in quel momento ch'è iniziata la mia cotta decennale per lui.

Adesso, nell'estate del mio primo anno di college, ho scoperto che quel ragazzo è diventato un uomo che mi fa sciogliere ancora di più. Ogni parte di me lo desidera - il mio cuore, la mia mente, il mio cuore. Ma Cole, che sta ancora lottando con il peso del suo passato, rifiuta di accettare il fatto che noi due possiamo funzionare insieme.

Io credo in noi abbastanza da rischiare e cogliere l'occasione. Ma Cole salterà con me?

Questa novella ha luogo 10 anni prima di "If We Fall, Book One" della dilogia di "What If" di Nina Lane.

RECENSIONE
Cavolo! Questo romanzo ha spezzato il mio cuore il mille piccoli pezzi e non sono nemmeno da dove iniziare a descrivere tutte le intense emozioni che mi ha causato! Sebbene la storia sia bella, ci sono state alcune cose che non mi sono piaciute e che hanno fatto abbassare il mio voto.

Ma iniziamo dall'inizio: Josie Mays è una bella ragazza di Castille, Maine, che adora tantissimo (tuttavia è riduttivo dire che le ama tantissimo) i dolcetti rossi. Conosce Cole Danforth da anni, però ha trovato il coraggio di parlargli da poco, durante il carnevale al molo. Cole Danforth è uno strano, ogni ex compagno di scuola superiore di Josie lo definisce tale, ma lei ha sempre creduto che ciò non fosse vero e ha lottato per far conoscere il vero Cole. Al carnevale, Josie è con le sue amiche e incontra Richard e i suoi amiconi. Richard l'ha sempre bullizzata, specialmente durante le scuole superiori e persino quand'era piccola, e anche se sono cresciuti, certe cose non cambiano - non importa quanta acqua scorra sotto al ponte. Lei ha sempre avuto un'enorme cotta per Cole, perché loro erano perfettamente strani insieme, e in qualche modo le loro stranezze li rendevano perfetti l'uno per l'altra, e anche se Cole lo rifiuta, il bacio bollente che si scambiano dimostra chiaramente l'opposto.

Come dicevo sopra, Josie adora tutto ciò che sa di ciliegia... ma nessuno ha ancora colta la sua ciliegia. Capito? ;) Non so quanti miei lettori italiani sappiano del gioco di parole qui presente sulla parola 'ciliegia' (cherry), perché 'cherry' qui significa 'vagina'. Pensate alla strofa della canzone di Demi Lovato "Cool for the Summer"... yeah, Demi parla delle sue 'zone private' in quella canzone. Ma il suo amore per Cole è ancor più profondo di ciò che pensava. Insieme, tenteranno di far crollare le loro reciproche barriere difensive.

“I’m not a fan of heights.” I slipped my phone back in backpack. “Fear of falling, I guess.”
A smile tugged at his mouth. “What if you fly?”
I chuckled. “Then I’d be a bird.”
(Cole Danforth and Josie Mays)

C'è molto sotto la superficie di ciò che pensiamo, e lo sviluppo dei personaggi è basato su una premessa. Una premessa che ho adorato fin dal principio e di cui faccio fatica a trovare le parole, tanto è bella! Il loro amore sembra pronto per affrontare ogni difficoltà che incontreranno lungo il loro cammino. Si conoscono dall'asilo e in un certo modo avevano una cotta reciproca, ma la cotta ha avuto modo di essere un'appassionante storia d'amore solo undici anni dopo. Questo prequel ha luogo prima del primo romanzo della dilogia, ma contiene dei flashbacks riguardanti gli 11 prima,  dove Cole era, al tempo, ancora calmo ma molto timido, Josie era chiacchierona e aveva quella che io chiamo 'diarrea verbale'. 

Il libro sembrava perfetto, fino a quando non ho trovato tre diverse descrizioni dell'aspetto fisico di Cole: in una è alto e ha i capelli mossi castano scuro, nell'altra è biondo e in un'altra ha i capelli castani di nuovo. Perciò devo dire che sono confusa, perché il ragazzo nella cover non è per niente biondo. Il libro era davvero buono, e gli avrei dato cinque stelle invece di quattro se non avessi trovato questo errore di editing.

I salute you with a quote from this book, a book that I loved really much. Stay tuned for the next reviews of “If We fall” and “If We Fly” duet. 
Vi saluto con una citazione tratta da questo romanzo, un romanzo che ho adorato con tutta me stessa. Stay Tuned per le prossime recensione di "If We Fall" e "If We Fly".
“What if I could be the one to show him how much he deserved to be loved?”
(Josie Mays)




Xoxo,
Giada


Good evening, sweeties! So, yesterday afternoon and night I began this wonderful novel, well, the prequel of the duology, written by Nina Lane. I’ve never read anything of her, and I’m punishing myself for it! Gosh, her writing is so fluent, seamless and evocative that I must hold myself for not saying so much in this pre-premise. Hope you like my review!





PREMISE
First of all, I wanna thank Inkslinger PR for giving me the chance to review amazing new authors, that I hope one day will be translated in Italian by some publishing house. I didn’t know what to expect when I read the mail about the prequel, I’ve never read her books before, although seeing the erotic series of her on Goodreads made me desire to have known her book previously. These characters are interesting, so interesting that after 2.00 am, the hour at which I finished reading the book, I’m still wondering what will happen to them in “What if we fall”.

SYNOPSIS (FROM GOODREADS)
Will he take the leap with me?

Cole Danforth was a troubled kid with a bad reputation. When I was nine years old, he rescued me from bullies trying to steal my Halloween candy. Thus began my decade-long crush on him.

Now, the summer after my freshman year in college, I discover the boy has turned into a gorgeous man who makes me melt. Every part of me wants him — my heart, my mind, my body. But Cole, struggling with the burden of his past, refuses to accept how good we are together.

I believe in us hard enough to take the chance. But will Cole take the leap of faith with me?

This novella prequel takes place ten years before If We Fall, Book One in Nina Lane’s What If duet.


REVIEW
Gosh! This novel broke my heart in little thousand pieces, and I don’t even know from where to begin with describing all the intense emotions it provoked me! Although the beauty of the story, there were some things that I didn’t like and that made my overall grade to go down.

But let’s start from the beginning: Josie Mays is a cute girl from Castille, Maine, that loves so much (and believe me, so much it’s very reductive) red candies. She has known Cole Danforth for years, but she has gained the courage to talk to him only recently, during the carnival at the pier. Cole Danforth is a weirdo, every ex high school companion of Josie says that, but she always believed it wasn’t true and fought to make them see him in another perspective. At the carnival, Josie, with her friends meets Richard and his mates. Richard has always bullied her, especially during high school and even she was little, and even though they’re bigger now, things hasn’t changed – the water hasn’t flown all down the river. She always had a crush on Cole, because they were perfectly weird together, in some way, their weirdness combined made them perfect for each other, and even if Cole still denies it, the hot kiss they share demonstrates the opposite.

As I was saying previously, Josie loves everything that tastes like cherry... but no one has picked her cherry yet. Understand what I said? I don’t know how many of my fellow Italian readers know this pun on the word cherry, because it means vagina. Just think of the line in Demi Lovato’s song “Cool for the summer”... yeah, Demi talks about her private parts in that song. But her love for Cole goes even deeper than what she thought. Together, they will try to break each other’s defensive walls’.

“I’m not a fan of heights.” I slipped my phone back in backpack. “Fear of falling, I guess.”
A smile tugged at his mouth. “What if you fly?”
I chuckled. “Then I’d be a bird.”
(Cole Danforth and Josie Mays)

There’s a lot more beyond the surface than we could ever think, and the developing of the characters is based on this premise. A premise I loved so much, I can’t even begin to describe it! Their love seems to be ready to face every difficulty in their relationship. They knew each other since kindergarten, and they kinda have a crush on each other, but that crush had a chance effectively eleven years later. This is a prequel, and takes place before the book 1, but it has also some flashbacks about 11 years ago, in the past, in which we see them as kids getting to know each other, we see Josie with a literally verbal diarrhea, while Cole was, at the time, still quiet but also shy.

The book was flawless, until I found three different description of Cole’s appearances: in one he’s tall and has waved dark hair, in one he’s blonde and in another he has dark hair again. So, I must say, I’m a bit confused, because the guy on the cover isn’t blonde at all. So, the book was a very good one, and I would have give it five stars if it wasn’t for this editing error.

I salute you with a quote from this book, a book that I loved really much. Stay tuned for the next reviews of “If We fall” and “If We Fly” duet.
“What if I could be the one to show him how much he deserved to be loved?”
(Josie Mays)



Xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...