lunedì 12 dicembre 2022

RECENSIONE DI UNO DI NOI E' IL PROSSIMO (ONE OF US IS LYING #2) DI KAREN MCMANUS

Buona sera, fantastics! Al momento sto morendo dal caldo, davanti al pc, a causa del termo - che butta su ancora calore nonostante io l'abbia appena spento. Ma, comunque, mi dispiace aver già finito questo romanzo. Avete presente quando un libro vi piace così tanto che rimandate di finirlo, giorno dopo giorno, perché vi è piaciuto? Ecco, lo stesso vale per me per il sequel di Uno di noi sta mentendo. Potrei scrivere una marea di cose solo qui, ma vi lascio il resto per la premessa lol

PREMESSA
Dovevo leggere questo romanzo un mese fa, quand'era appena uscita la seconda stagione su Netflix. Ma, a causa della mia irrefrenabile voglia di conoscere come proseguiva la storia di Mare Barrow, ho accantonato tutto ciò. La mia voglia di vedere la seconda stagione c'è ancora, e Netflix non la smette di ricordarmi di iniziarla, ma al momento mi preme di più iniziare 1899. Sono diventata una fan sfegatata della serie tv tedesche time travel e cervellotiche lol Vi dico solo che con Dark, gli ultimi 4 episodi mi hanno fatto venire il mal di testa perché non ci capivo più nulla. Poi a mente fresca sono riuscita a capire, ma mai una serie tv mi aveva provocato quel mal di testa lol Ad ogni modo, ho dato 4 stelline a Uno di noi è il prossimo, in quanto secondo me è nettamente superiore rispetto al precedente. 

TRAMA (DA AMAZON.IT)
È passato un anno dalla tragica morte di Simon Kelleher, in tanti hanno cercato di imitare la sua app, ma nessuna è riuscita ad affermarsi, anche perché, prosciolti da ogni accusa Nate, Bronwyn, Addy e Cooper, i gossip portati alla luce si sono sempre rivelati poco appetitosi. Fino a questo momento, almeno.

Attraverso la chat degli studenti della Bayview High, infatti, ha preso piede una nuova inquietante versione di Obbligo o verità, destinata a portare alla luce altri oscuri segreti degli allievi della scuola e verso la quale tutti provano una morbosa attrazione. È come se tutti a scuola si fossero dimenticati della fine fatta da Simon che, per il modo in cui usava il gossip come arma, aveva finito per soffrire più di chiunque altro.

Tra i primi a essere coinvolti c'è anche Maeve, sorella di Bronwyn, costretta suo malgrado ad affrontare una situazione scomoda a causa della sua scelta. Del resto, si sa: a scuola basta commettere un errore per ritrovarti un'etichetta appiccicata addosso per il resto della vita.

La posta si fa via via più alta e quando il gioco prende una piega inaspettata è ormai chiaro che bisogna trovare, e fermare, chi lo sta orchestrando prima che sia troppo tardi...

RECENSIONE
Wow! Adoro questo genere di romanzi, in cui devi capire chi è la mente dietro la creazione delle app e dei siti. Ho sbagliato, stavolta, ma di poco! Cavolo, dovrei davvero prendermi un libro game e provare a indovinare chi sia il colpevole, di solito me la cavo molto bene a capire chi è il colpevole! 

Ad ogni modo, cominciamo! Uno di noi è il prossimo riprende da dove, sostanzialmente, era finito il romanzo precedente. Dopo aver scoperto le reali intenzioni di Senti Questa di Simon Kelleher, il Gossip Girl di Bayview, e dopo la sua morte, la vita per i precedenti protagonisti è continuata. Abbiamo Bronwyn Rojas che adesso frequenta l'Università di Yale e ha una relazione tira-molla con Nate Macauley. Nate, che ora vive da solo, tra l'altro. I suoi genitori sono tornati insieme, per così dire. Poi abbiamo Addy Prentiss che aiuta sua sorella, la magnifica Ashton, a preparare il suo matrimonio insieme ad Eli. E' in questa cornice e con queste premesse che comincia il sequel. I protagonisti, però, non sono i precedenti: sono Knox, un impacciato ragazzo di diciassette anni che sta cercando di capire chi è mentre si sente sempre inferiore a Nate, a cui viene paragonato continuamente da suo padre. I suoi genitori lavorano, rispettivamente, come perito assicurativo e anche come proprietario di cantieri edili - quindi, una specie di architetto (?). Poi c'è Phoebe Lawton, una ragazza che ha trovato come coping mechanism, alla morte di suo padre a causa di un incidente in un cantiere, quello di fare sesso con più ragazzi possibili. Non giudico, eh. Ognuno ha il suo modo di affrontare il dolore. Infine c'è Maeve Rojas, la sorellina minore di Bronwyn, che sta rivivendo l'incubo della recidiva della leucemia. 

I POV, alternati, presentano uno sviluppo dei personaggi molto rilevante. Mi è piaciuto molto come sono state rese anche alcune parti, con un capitolo a parte con la giornalista di Channel 7 e i suoi sfortunati intervistati. E' stata una scelta narrativa molto cinematografica.

Devo dire che ho trovato questo romanzo molto più teen del precedente, forse per il cambio di location o di personaggi. Ma vi confesso che mi è piaciuto veramente tanto. E il problema è il fatto che siano solo 300 pagine, quindi io non posso dirvi molto senza rischiare di farvi un mega spoiler. E non voglio, dato che l'ho fatto in passato senza rendermene conto e ancora mi vergogno da morire per questo. 

Se siete alla ricerca di un teen drama al cardiopalma, con protagoniste cazzute e una bella character evolution, questo romanzo fa per voi.

Vi lascio con una citazione tratta da questo romanzo, che vi consiglio caldamente.
"Come si può fare una scelta del genere?" chiedo, quasi tra me e me. "Tra quello di cui hai bisogno e quello che desideri?"
(Maeve Rojas)

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...