venerdì 23 luglio 2021

COMICS CORNER: RIVERDALE, STAGIONE 1 *SPOILERS*

Buona sera, Fantastics! Oggi inauguriamo ufficialmente la prima rubrica dedicata ai film e alle serie tv basate/ispirate da fumetti, e partiamo proprio con un telefilm che ha riscosso un notevole successo, sia in Italia che all'estero: Riverdale.


DETTAGLI:
Piattaforma (attuale) in cui vederlo: Netflix
Genere: Teen Drama, Mystery, Thriller, Romance
Consigliato per chi ama: misteri, storie d'amore, conflitti generazionali 
Tratto: la serie è tratta dai fumetti della Archie Comics
Airing Time/Date: Gennaio 2017 - Maggio 2017 (The CW)

TRAMA
Nella tranquilla cittadina di Riverdale, avviene un fatto sconvolgente: nel fiume Sweetwater viene rinvenuto il cadavere di Jason Blossom, fratello gemello di Cheryl. La sua morte misteriosa mette in moto tutta una serie di eventi, collegati tra loro, che condurranno alla scoperta del colpevole. Sullo sfondo di questo grande mistero che ha reso grande la prima stagione, ci sono Josie e le Pussycats e l'arrivo della ricca figlia di papà, Veronica Lodge. Veronica è tornata insieme a sua madre nella cittadina, per scappare dalla stampa: infatti, Hiram Lodge è finito in galera per aver danneggiato tantissime persone, e per lei ed Hermione questo è un nuovo inizio. Fin dall'inizio, Veronica si mette contro la capo cheerleader Cheryl Blossom, in un dance off di ballo sulle note di DJ Turn it up di Yellow Claw e baciando Betty. Il queerbaiting presente nella serie, però, fa riferimento a una cosa davvero avvenuta nei fumetti, ovvero la storia tra Veronica e Betty. Betty, la quale appare come la ragazza della porta accanto, ma nasconde un'animo dark. Riusciranno i nostri eroi a trovare il colpevole?

PERSONAGGI
  • ARCHIE ANDREWS. Archibald Andrew, il Rosso protagonista di Riverdale, è un giovane ragazzo sperduto. Okay, perdonatemi il riferimento agli Sperduti dell'Isola che non c'è di Peter Pan, ma in questa prima stagione, Archie mi è sembrato un ragazzo che non sa chi è. E' comprensibile, visto che ha appena sedici anni. Ama la musica, e il suo adorato padre Fred (divorziato dalla moglie avvocato, nota bene) è uno degli uomini più buoni e gentili di Riverdale, all'inizio non è convinto di ciò. La carriera come musicista è impervia, difficile da raggiungere, e solo pochi sfondano, nonostante ciò, gli crea comunque uno spazio dove poter suonare la chitarra. Archie non è innocente come appare, infatti ha una relazione segreta con la sua insegnante di musica, la signorina Grundy (che io continuavo ad associare a Ted Bundy lol) e tiene nascosto ciò anche al suo migliore amico, Jughead Jones. In realtà, nel corso della prima stagione Archie passa da una ragazza all'altra, non sapendo chi scegliere: lo vediamo prima baciare Veronica a Sette Minuti in Paradiso, poi baciare Josie, infine venire baciato da Cheryl e per poi tornare da Veronica. Il termine che ho associato, a lui, è manwhore. Tutti lo sanno, nessuno lo dice. Archie Andrews è un manwhore. Se l'avesse fatto una ragazza le avrebbero fatto slut shaming, ma se lo fa un ragazzo va tutto bene. Ecco, lo è. Una cosa che ho notato, oltre a ciò, è il suo estremo bisogno di fare sempre la cosa giusta, pur fallendo sempre nel tentativo. Insomma, è molto sfaccettato ma anche incoerente.
  • BETTY COOPER. Betty è la vicina di casa di Archie, di cui è sempre stata innamorata ma che lui ha visto sempre e solo come un'amica. Betty è la tipica ragazza della porta accanto: brava, diligente, obbediente. Soltanto che Betty nasconde un lato oscuro dentro di sé, e non è ancora riuscita a superare la sparizione improvvisa della sorella da casa sua. Polly, infatti, è stata cacciata di casa perché incinta di Jason Blossom - manco fossimo negli '50 dove una gravidanza inaspettata avrebbe, nell'immaginario comune, rovinato la reputazione di qualcuno. La nostra Betty è, fin dall'inizio, uno dei personaggi più interessanti della serie. Intelligente e bella, per me ha brillato in questa prima stagione. Cugina di Cheryl.
  • VERONICA LODGE. Ah, Veronica. A chi non piace la Veronica della prima stagione? Nonostante sia ricca, si comporta da 'brava' ragazza e aiuta tutti i suoi amici, specialmente col denaro. Tuttavia, Veronica si sente in colpa per ciò che Hiram ha fatto agli altri dopo aver saputo cos'è successo al padre di Ethel Muggs, e straccia la sua collana di perle. Camila Mendes è un'attrice davvero molto brava, oltre che bella, e spero che riesca a sfondare nel cinema. Il fatto che sfidi la capo cheerleader in un dance off di ballo, la dice lunga su quanto lei ami la competizione, anche dove non c'è, e il caos che ne deriva. 
  • CHERYL BLOSSOM. Cheryl, nella prima stagione, è una vera e propria stronza. Diciamo le cose come stanno, su. E' difficile empatizzare con lei, qui, nonostante abbia appena perso il suo gemello. Un gemello, tra l'altro, con cui aveva una sorta di relazione incestuosa - anche se non è così. Ecco, Cheryl alla fine tenterà il suicidio perché la madre degenere che possiede le affida tutte le colpe di questo mondo per la sua morte. Viene salvata da Archie, che spacca il ghiaccio e da quel momento si sentirà per sempre in debito con lui.
  • KEVIN KELLER. Il figlio dello sceriffo della città merita una menzione d'onore, in quanto unico personaggio apertamente gay. Kevin si sente rinchiuso in quella cittadina, vorrebbe vivere liberamente la sua sessualità ma è costretto a nascondersi nei boschi. Infatti, lo vediamo baciarsi con Moose e dopo con Joaquin, un Serpent. I Serpent sono e saranno sempre un elemento importante per Riverdale, dalla prima stagione in poi, e non solo perché FP Jones è un figo da paura, ma perché sono la gang che tiene a Riverdale. 
  • JUGHEAD JONES (FORSYTHE PENDELTON III). Jughead è il narratore di Riverdale. Un narratore inaffidabile, che racconta la storia della cittadina dal suo POV. Vive come un senzatetto, rifiutandosi di convivere insieme al padre ubriacone. Man a mano che la storia prosegue, Jughead farà i test per entrare nei Serpents, diventandone infine un membro effettivo, il delegato ufficiale del Re dei Serpents, FP. E' un ragazzo che adora leggere, ed è il solo insieme a Veronica a fornire elementi di cultura pop alla serie. Ama anche scrivere, infatti il suo più grande sogno è veder pubblicati i suoi romanzi. 
  • SWEET PEA & TONI TOPAZ. Sono i due membri più ricorrenti dei Serpents della serie. Toni Topaz è nota per aver interpretato nella serie Disney "La mia babysitter è un vampiro", mentre se avete seguito le mie storie su Instagram sapete quanto io abbia un debole per Sweet Pea. Sweet Pea, di cui non sapremo mai il vero nome, è un membro dei Serpents. Mentre tra Jughead e Toni c'è un breve flirt, al termine del quale scopriamo che Toni in realtà preferisce le ragazze ai ragazzi. 
  • JOSIE E LE PUSSYCATS. Josie è la frontgirl delle Pussycats, quando ancora la serie aveva come elemento principale la musica. E' una giovane ragazza, figlia del sindaco McCoy, decisa a diventare una cantante. Infatti, sarà lei stessa a fornire ad Archie tutto il supporto e l'appoggio disponibile, anche quando non lo merita. Le altre ragazze non sono pervenute per il resto della serie, in quanto cast di contorno.

IL GRANDE MISTERO DELLA PRIMA STAGIONE
Come vi avevo anticipato, ci sono spoiler qui. La prima stagione ruota attorno al mistero della morte di Jason Blossom, che scopriamo voleva scappare da Riverdale insieme a Polly e sposarsi con lei (Nana Rose infatti fa sapere agli ascoltatori dell'anello che Jason le aveva regalato), tuttavia non ricordo se lui sapesse ch'era incinta o meno. Ad ogni modo, Polly è incinta di due gemelli. Cheryl inizia a interessarsi a lei da quel momento, trattandola come una specie di pacco regalo di ceramica da trattare con cura.

Quando ho iniziato il rewatch di Riverdale, ho deciso che avrei risolto i misteri prima dei personaggi. Nella prima stagione, era palese che esso fosse legato a una delle famiglie più potenti della città, i Blossom. Sebbene la serie sia girata, effettivamente, in Canada; i personaggi dicono che si trovi a qualche km da quest'ultimo. A Riverdale, tutto gira sullo sciroppo d'acero, di cui i Blossom sono i detentori assoluti. Tornando a noi, man a mano che ho proseguito col rewatch ho capito che solo qualcuno di vicino ai Blossom poteva aver fatto del male a Jason. Ecco perché non mi ha stupito che fosse stato *proprio* Clifford Blossom ad uccidere suo figlio. I Blossom sono una famiglia malata, malsana, e non mi stupisce che Cheryl si sia comportata come una stronza che vuole difendere il suo territorio quando è arrivata Veronica. 

LA PSICOLOGIA DEI PERSONAGGI E GLI ELEMENTI DISTINTIVI
Da scrittrice e amante del cinema, ho osservato con attenzione questo elemento. La psicologia dei personaggi, la loro gestualità, anche il loro modo di vestire, ci fa capire tanto di loro. La prima serie serviva da base, quindi quanto a evoluzione dei personaggi non ho nulla da dire, se non che tutti sono evoluti per bene rispetto all'inizio, ovvero la scioccate rivelazione della morte di Jason. 

Non so se ci avete fatto caso, ma i personaggi indossano sempre i soliti colori, insieme a degli elementi che li distinguono e che rimandano direttamente ai Comics:
  • Il colore distintivo di VERONICA è il blu scuro, sempre abbinato ad abiti eleganti e alla moda. Il girocollo di perle, chiaro rimando ad Hiram Lodge, qualcosa che la rende un personaggio 'di classe'. Da parte mia, ho empatizzato con Veronica perché le sue battute rimandano sempre a film, serie tv ed elementi della cultura pop che conosco, quindi per me è stato amore a primo frame.
  • Il colore distintivo di BETTY è il rosa chiaro, ma quando diventa DARK BETTY diventa il nero, e dal cotone passa al pizzo nero. 
  • JUGHEAD JONES porta sempre un capello in testa, proprio come nei fumetti, e la sua firma presenta la stessa coroncina che ha in questi ultimi. 
  • I SERPENTS indossano sempre le loro caratteristiche giacche di pelle col serpente sopra. 
  • JOSIE E LE PUSSYCATS sono riconoscibili per le orecchie da gatto, e per esser vestite tutte di nero. Pantaloni aderenti e top neri. 
  • Il colore distintivo di CHERYL è il rosso, ovviamente. Inoltre più volte la vediamo indossare camicie con ciliegie sopra, un chiaro gioco col suo nome: cheryl-cherry blossom (fioritura). 
CONCLUSIONI
La prima stagione di Riverdale è di qualità. E' forse l'unica stagione di qualità, perché poi ci sarà un netto calo, e poi una qualità altalenante per almeno tre stagioni. Il MIDSEASON di solito serve per confermare o fugare sospetti sul possibile assassino, ecco perché di solito si riesce a capire chi è. 

Alla fine della prima stagione, dopo aver mandato in prigione Clifford Blossom, Fred Andrews viene colpito al petto da un criminale con il passamontagna nero addosso e il cappuccio nero: BLACK HOOD. Chi sarà mai questo nuovo criminale? 

Vi è piaciuta la prima stagione di Riverdale? Pensieri, considerazioni? 

Vi attendo nei commenti!

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...