mercoledì 14 ottobre 2015

Recensione Film - La doppia ora

Il film è del 2009 di Giuseppe Capotondi. Gli attori protagonisti sono l'affascinante Filippo Timi e la bellissima Ksenia Rappoport. È un thriller psicologico (uno dei miei generi preferiti!) e racconta la storia di questa donna, Lubiana che fa la cameriera in un albergo e ha un passato misterioso e un carattere introverso e  chiuso. Guido, a sua volta molto schivo, sembrerà a prima vista il tipico Don Giovanni. Non appena si incontrano, scoppia subito una scintilla tra i due. Al loro primo appuntamento in cui Guido porterà Lubiana in un villa, quella che doveva essere una giornata tranquilla si rivelerà
un incubo: dei ladri irromperanno nella villa, immobilizzandoli. Partirà un colpo da uno dei malviventi che colpirà Guido...
ma attenzione: niente è ciò che sembra. Come ogni thriller psicologico che si rispetti, oltre la costante suspense che dovrà accompagnare il telespettatore durante tutta la durata del film, ci dev'essere anche quel sentimento di 'angoscia' interiore che colpisce nel profondo l'animo. Più di un semplice thriller, meno di un horror. La storia, apperentemente banale in quanto si sviluppa nei primi 30 minuti del film tanto da chiedersi: "E la restante ora che succede allora?!" ha invece, a mio parere, delle dinamiche interessanti. Lascio a voi la parola :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...