giovedì 15 settembre 2016

BLOGTOUR DIMMI CHI SEI DI D.M. WINTERS

Buon pomeriggio, bloggers e lettori! Oggi pomeriggio, dopo molta assenza, torno finalmente a parlarvi nel blog e lo faccio tramite una tappa facente parte di un blogtour di un libro molto interessante. Qui sotto troverete tutte le informazioni, buona lettura!


Titolo: Dimmi Chi Sei
Autore: D. M. Winters
Editore: Lettere Animate
Genere: Romanzi Rosa, Libri per ragazzi
Prezzo Ebook: in offerta per il blogtour a 0,49€ (prezzo intero 1,49€)
Prezzo Cartaceo: 14,00 € (in uscita)
Link acquisto: https://www.amazon.it/dp/B01G7XFY1I/

Sinossi:
Ginny ha appena terminato le prove di danza, quando lo incontra: incontra il ragazzo che le cambierà la vita. Lui è Max, all'apparenza misterioso, con un passato che ha voluto dimenticare e lasciarsi alle spalle, determinato a ricominciare da capo. Lavora alle scuderie del paese, ed è lì che tutto ha inizio: qualcosa, in entrambi, sta per cambiare. Gli occhi di Max la notte perseguitano prepotentemente lei; il volto di Ginny distrae in continuazione lui. Non sarà facile, però, per Max confessarle il suo segreto, proprio quando si rende conto che quella ragazza lo sta salvando: è grazie a lei se la sua vita sta tornando a splendere. Ma ha bisogno di tempo per riuscire a parlare del suo passato, che solo il pensiero rievoca in lui immagini che fanno male. Ginny si fida di lui, ma continuerà a farlo anche quando gli incubi peggiori del cupo passato di Max torneranno a farsi sentire, e a tormentare non solo lui, ma anche la sua 'ancora'?

Biografia: Sotto lo pseudonimo D. M. Winters, si nasconde una ragazza che adora sognare. Nasce in un piccolo paesino in provincia di Treviso. Dimmi Chi Sei, pubblicato inizialmente a capitoli su una piattaforma online, è il primo volume di quella che sarà destinata a diventare la trilogia Do Love Me.

Tappa 3 – Canzoni che hanno ispirato la storia

La trama di Dimmi Chi Sei nasce casualmente guardando il video musciale di Hall Of Fame:


La figura della ballerina ha ispirato molto Ginny: la nostra protagonista è cresciuta con la danza, e con la danza vuole continuare a sognare per tutta la vita. Ginny comincia a danzare da bambina; si è vista crescere, cambiare, ma la passione che la legava alla sua passione è sempre stata la stessa, tanto forte da farle brillare gli occhi mentre si muove elegantemente a ritmo di musica classica, tanto forte da animarla di un grande senso di libertà. Ovviamente i momenti di difficoltà non la vogliono trascurare.

“A metà Marzo, la nostra Scuola di Danza avrebbe partecipato al Festival di Primavera a Roma. Solo cinquanta Scuole di Danza in tutta Italia venivano ammesse, e da più di trent'anni la nostra era tra quelle e faceva sempre il suo meraviglioso figurone. Ogni scuola eseguiva un ballo che veniva valutato da una giuria di sette grandi professionisti, tra cui Sveva Lazzarini e Kristoff Kotov - i migliori ballerini al mondo - almeno, per me. Delle prime dieci scuole classificate venivano poi valutate singolarmente le ballerine soliste nei loro assoli.
Il Presidente del Memorial Tchaikovskij, Pietro Aleotti, faceva parte della celebre giuria e si distingueva per la severità nelle sue votazioni: era sempre in cerca di nuove componenti per il suo corpo di ballo. Spettava a lui scegliere se e di quante ballerine avrebbe avuto bisogno. C'erano anni in cui venivano selezionate anche tutte e dieci, la maggior parte delle volte non più di quattro, e l'anno scorso ne preferì solo una.
Volevo essere scelta, avere gli occhi di Pietro Aleotti puntati su di me. Volevo diventare qualcuno, girare i più grandi teatri d'Italia. Ma ancora una volta avrei dovuto attendere almeno un altro anno.” (capitolo 1)

La determinazione di diventare una ballerina professionista non manca a Ginny, ma non le manca nemmeno la paura che potrebbe non riuscire mai a fare quel passo in più che la porterà sulla cima.
"Chi ci mette davvero anima e corpo in ciò che ama, proprio come tu stai facendo con la danza, non butterà mai via il tempo che crede di aver perso, non così all'improvviso. Si viene sempre ricompensati per ciò che si merita, anche se ad alcuni può costare più sacrificio e tempo di altri. Forse tu vedi il tuo traguardo ancora troppo distante, o non lo vedi proprio più, ma io credo che sia questo il momento più importante, la prova più grande, dove tu devi lottare per sconfiggere la parte di te che si sta stancando, indebolendo, la tua parte pessimista che crede di aver buttato all'aria anni interi per niente. Ginny, è arrivato il momento di far vedere chi sei, questa è la prova più dura che puoi superare solamente insieme a te stessa, con le tue forze, la dedizione, il coraggio, che ti hanno permesso di crescere fino ad oggi." (capitolo 5)


Il titolo stesso del libro, Dimmi Chi Sei, è stato ispirato proprio da una canzone. Spesso i miei libri sono ispirati da canzoni, hanno il titolo di una canzone o di qualche parola del testo. 'Dimmi Chi Sei' è stata una scelta dura. Mi era difficile trovare il titolo adatto per la trama che avevo in mente; ne ho scartati talmente tanti che mi sentivo ormai rassegnata. E poi...è arrivata questa canzone. Non vi svelerò né titolo né cantante, vi lascio cogliere nel testo le tre semplici parole che hanno dato il nome al mio libro: vi auguro una buona visione, ma soprattutto un buon ascolto ;)

https://www.youtube.com/watch?v=w1f6o1HQBvg


CALENDARIO BLOGTOUR



xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...