mercoledì 29 marzo 2017

RECENSIONE di Stalked di Amélie

Buona sera, bloggers e lettori! Mi sono appena svegliata quindi temo di essere un pochino (giusto un pochino) intontita xD Questa sera vi recensirò un libro che avevo puntato già da un po' e che ho potuto leggere grazie a Kindle Unlimited e la sua prova gratuita. Non vedo l'ora di farvi conoscere gli altri romanzi che ho preso in prestito questo mese, sono uno più bello dell'altro! Vi auguro buona lettura :*

PREMESSA
Non avevo mai letto nulla di Amélie, ma sapevo bene che scriveva dark e siccome io amo il dark, perché non leggerlo? Perché non l'ho fatto subito! Amélie è diventata la mia scrittrice preferita con questo romanzo, a cui ho dato 4,5 stelline. Brava! Aspetto con ansia il seguito per scoprire come proseguirà la storia di Luana e Adrian Hamilton! *---*

TRAMA (DA GOODREADS)
Luana Davies è una splendida ragazza di vent’anni, che lavora come cameriera in un locale dell’East End londinese. La sua vita scorre tranquilla e indisturbata, finché, in una serata di lavoro come tante altre, non incontra Adrian Hamilton. Lui rimane folgorato dalla bellezza prorompente di Luana e in particolar modo dai suoi occhi unici, viola come il settimo colore dell’arcobaleno, e si rende conto che non troverà pace finché non l’avrà posseduta. Luana, sebbene non indifferente al fascino di Adrian, non gradisce i suoi modi arroganti e insistenti e in più, non può ignorare la minaccia inequivocabile che aleggia nel fondo di quegli occhi grigi, in grado di manipolare le sue emozioni. Ecco perché decide di stargli alla larga, respingendo le sue avances. Adrian non è abituato ai rifiuti e quello di Luana innesca in lui una reazione estrema: inizia a seguirla, minacciarla, perseguitarla in modo sempre più aggressivo, mostrandole di essere disposto a tutto pur di vederla piegarsi al suo volere. La vita della ragazza si trasforma in un vero e proprio incubo e la paura diventa una realtà con la quale è costretta a confrontarsi continuamente. Adrian le ha messo un cappio intorno al collo e ogni giorno lo sente stringersi un po’ di più: quanto tempo ci vorrà prima che soffochi? Nessuno può aiutarla a liberarsi del suo stalker, l’uomo più folle e crudele che abbia mai conosciuto. Lui ha iniziato questo gioco perverso e lei è l’unica in grado d’interromperlo. Dovrà solo pronunciare le parole magiche ‘prendimi, Adrian’ e finalmente sarà libera. Lo farà, ritrovando la quiete nella sottomissione, oppure escogiterà un altro modo per scappare dalla gabbia che la tiene prigioniera?
Stalked è il primo volume della ‘Dark Love’ Series.


*****
«Ascoltami bene, Luana. Da questo momento in poi, io ti accompagnerò in ogni tuo passo, in ogni tuo gesto; mi vedrai in ogni immagine che i tuoi occhi coglieranno, anche se non ci sarò fisicamente. M’insinuerò in ogni tuo discorso, in ogni tuo pensiero; scorrerò nelle tue vene insieme al sangue, controllando il tuo cuore; ogni volta che inspirerai, avvertirai il mio profumo nell’aria. Mi troverai nella luce del giorno e nell’oscurità della notte, in ogni lacrima e goccia di sudore che verserai, in ogni sorriso che farai e in ogni sensazione che proverai. Ovunque tu sarai, io starò al tuo fianco. Sempre».
Le sue parole sono qualcosa che non dimenticherò mai. Sto per vomitare e svenire allo stesso tempo, ma mi sforzo di non crollare proprio adesso, perché lui confida esattamente in questo. La cosa terribile è che io lo sento davvero dentro di me, come una presenza maligna che mi avvelena a poco a poco. Vorrei estirparla, ma non ne sono capace.
«Tu sei pazzo, Adrian. Fatti curare».
Ride.
«Ti piace Londra? Spero di sì, perché è appena diventata la tua gabbia e io sono l’unico ad avere le chiavi. Sei in trappola, Luana. Vediamo quanto riuscirai a resistere prima di pronunciare quelle due parole».

** ATTENZIONE **
Contiene scene che potrebbero urtare la sensibilità delle persone.

RECENSIONE
Wow, ragazzi! Che romanzo eccitante ed emozionante, è per questo motivo che adoro i romanzi dark: ti fanno provare una forte scarica di adrenalina e ti fanno vivere emozioni fortissime creando un universo oscuro e deviato. Ci tengo davvero a ricordare che questo genere di romanzi non è per tutti, poiché trattano tematiche forte che potrebbero urtare la sensibilità delle persone per via delle tematiche trattate. Ma veniamo al dunque: Luana Davies è una bellissima ventenne che vive nell'East End di Londra, lavora come cameriera nel Coffee Hour e conduce una vita difficile ma piacevole, dura e monotona ma soddisfacente. Luana non solo non è come tutte le ventenni perché è ancora vergine ma anche, e soprattutto, perché ha gli occhi viola come il settimo colore dell'arcobaleno. Occhi viola così unici e rari che attirano sin dall'inizio l'attenzione del ricchissimo e potente Adrian Hamilton. Adrian Hamilton inizia a corteggiarla con insistenza, facendole subito capire che è una notte con lei quella che vuole, ma Luana è decisa a non dargliela vinta e per mesi e mesi lo respinge. Tuttavia, Adrian è deciso a farla cedere e utilizza i mezzi più abbietti per piegarla al suo volere: dal rilevare l'azienda di famiglia al farla infatuare del suo autista, Nicolas per poi spezzare il suo cuore e quello di Juliette (la sua ricca amica), in realtà ci sarebbe anche un altro avvenimento che lui usa per ricattarla che mi ha davvero scioccata, ma preferisco non parlarne, invitandovi a leggere il romanzo per scoprirlo. Adrian diventa un vero e proprio stalker, pedinando Luana, entrando nella sua mente, facendola sentire sempre perseguitata e cambiando la sua personalità. Luana si ribella, cerca persino di andare dalla polizia, ma i poliziotti, corrotti dal denaro di Adrian, le dicono semplicemente che senza prove non può denunciare nessuno. Adrian inizia così a ferire le persone più vicine a Luana, in un bieco tentativo di farla cadere ai suoi piedi. Dopotutto, Adrian è stato chiaro sin dall'inizio, per terminare questo crudele gioco, Luana deve solo dire due parole: prendimi, Adrian. Cosa farà Luana? Persisterà nel suo rifutarsi al suo stalker e cederà alle sue per niente velate avances, oppure continuerà a rifiutarlo mettendo in pericolo la vita delle persone a cui vuole bene?

La cosa terribile è che lo sento davvero dentro di me, come una presenza maligna che mi avvelena a poco a poco. Vorrei estirparla, ma non ne sono capace.
(Luana Davies)

Devo dire che mi è piaciuto molto questo romanzo, i personaggi sono ben delinati e presentano una backstory molto realistica,in particolar modo ho apprezzato la backstory di Luana, ben costruita e argomentata; mentre quella di Adrian è tenuta volutamente all'oscuro... chissà se scopriremo nel secondo volume cosa l'ha reso un demone e perché ha chiuso fuori dal suo cuore tutti i sentimenti positivi. Gli ambienti sono resi bene, anche se quando Luana descrive il paesaggio attorno a sé ho avuto l'impressione di leggere un articolo di Wikipedia. Non volermi male, Amélie, questa è stata solo la mia impressione! Tuttavia questi espedienti per descrivere il paesaggio e quindi per dare un'idea chiara della location in cui si svolge il romanzo sono ben resi. Quindi questo piccolo appunto è solo un pensiero che ho fatto mentre leggevo, non una critica. Amo quando, leggendo un romanzo, riesco a sentire sulla mia pelle le emozioni e sentimenti dei protagonisti e con questo romanzo è successo esattamente questo. Non vedo l'ora di leggere il secondo volume, nel frattempo resto in attesa di scoprire cosa succederà tra Luana e Adrian, visto il finale adrenalinico con cui si chiude "Stalked", che getta le basi per il libro successivo. Un cliffhanger così potente e sconvolgente che sono  rimasta senza parole. Complimenti, 4,5 stelline super meritate!

Vi saluto con una citazione tratta da questo romanzo che vi consiglio, se amate i romanzi dark e i personaggi oscuri e deviati:
"Bramo il suo corpo per riavere indietro il mio. Bramo la sua luce per riavere indietro la mia oscurità. Bramo la sua mente per riavere indietro la mia lucidità."
(Adrian Hamilton)

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...