mercoledì 23 dicembre 2015

RECENSIONE di Quel silenzio fra Noi di R.M. Stuart

Buon pomeriggio, bloggers e lettori! Siete pronti per le feste natalizie? Io abbastanza, certo se non avessi qualche malattia dell'ultimo momento, tipo l'orticaria di ieri o l'influenza intestinale della settimana scorsa, da aggiungere alla mia convalescenza post-operatoria. Il libro di cui vi parlerò oggi è un libro che ho adorato sin dalla prima pagina e un libro che consiglio a tutti i romantici, il libro d'esordio di Rosie.


PREMESSA
Ho conosciuto Rosie l'anno scorso su un gruppo di Connie, e subito l'ho trovata simpatica, pazzerella e divertente. E' la founder del blog Drangonfly Wings - Literary Blog, un blog che vi consiglio di visitare e di diventare sui Lettori Fissi. Rosie ha esordito con "Quel Silenzio fra Noi", un libro che era da tanto tempo che volevo leggere ma che per un motivo o per un altro ho sempre rimandato. Sono felice di aver trovato il tempo di leggerlo, perché è bellissimo.

TRAMA (da Goodreads)
Quando il silenzio dell’anima parla d’amore…

Elisa Di Tommaso è una ragazza decisamente sopra le righe. È alle soglie dei trent’anni, non sa cucinare, legge troppo, si abbuffa di popcorn alla cioccolata guardando Arrow, e non va mai in palestra. Non ha un fidanzato da secoli e crede di essere innamorata del tenente Fabio Maurizio Giuliani. Però il suo è un amore a senso unico e Davide Ranieri, amico-nemico fin dall’adolescenza, non perde occasione di ricordarle l’amara e sacrosanta verità.
In più Elisa e Davide litigano costantemente, si punzecchiano, e si guardano senza guardarsi. Nonostante ciò, c’è qualcosa di più, qualcosa di speciale, e un bacio inaspettato stravolgerà i loro propositi, portando a galla il passato.
Tra cene vegane con le amiche Melissa e Virginia, le coccole di un cagnetto dispettoso e l’ironia del padre, Elisa dovrà affrontare il proprio orgoglio in una battaglia all’ultima battuta, mentre Davide dovrà fare i conti con una piccola bugia che sarà solo la punta dell’iceberg.
Può l’odio nascondere l’amore? E l’amore diventare odio?

RECENSIONE
Elisa di Tommaso è una quasi trentenne che adora guardare Arrow, ha una cotta pazzesca per Oliver Queen (e chi non l'avrebbe, è fighissimo Amell!), si è presa una sbandata per il tenente Fabio Maurizio Giuliani e ha un rapporto di amore/odio con Davide Ranieri. Queste sono le premesse con le quali parte il libro di Rosie, che sin dalle prime pagine ci mostra la sua protagonista, ovvero Elisa, una ragazza un po' pazzerella ma dal cuore buono che sta cercando l'amore con la A maiuscola, l'amore che ti fa battere il cuore, che ti tiene sveglio la notte e ti fa scarabocchiare sui quaderni il nome della persona che ami; pensa che quel tipo di amore potrebbe essere Fabio, ma dopo che lui le ha dato, da ubriaco, un bacio, capisce che non prova nulla per lui. Davide Ranieri invece è il figlio di un imprenditore, ha conosciuto Elisa quando erano adolescenti e si è innamorato di lei, sebbene abbia nascosto i suoi sentimenti per lei a causa della paura che provava e anche per una serie di altri motivi che non vi elencherò, sto già sul filo del rasoio, a rischio spoiler. Davide appare come uno stronzo scapestrato, ma ha il cuore tenero; tutto l'opposto di Fabio, che è sempre apparso come un bravo ragazzo nell'adolescenza ma che nell'età adulta ha mostrato la sua vera natura. Al fianco di Elisa ci sono le sue inseparabili amiche, Melissa, il suo boss di grafica - Elisa infatti crea cover per case editrici e autori indipendenti - e Virginia Giusti, una femminista vegana davvero tosta. Elisa, oltre ad essere un'appassionata di Arrow e di grafica, è una lettrice onnivora e infatti la sua casa assomiglia ad una libreria, a causa della quantità enorme di libri che ha. 
A volte il mio umore è instabile, sono troppo sensibile o troppo folle, però mi piaccio così: spontanea, una trottola ballerina, qualcosa che è difficile da controllare e prevedere. C'è chi mi odia, c'è chi mi ama, c'è anche mi ignora.
Ecco, Elisa mi ha conquistato con questo brano. In lei ho rivisto come sono ora, una ragazza a cui non importa il giudizio altrui, ma che si preoccupa solo di piacere a se stessa perché si piace così com'è, con i suoi pregi e i suoi difetti.

Devo dire che ho riso come una matta leggendo i battibecchi di Elisa e Davide, ma il modo in cui si punzecchiavano a vicenda era dolce, romantico, si vedeva che si davano fastidio a vicenda per scherzare e ridere assieme, per passare dei momenti piacevoli insieme. L'evoluzione del loro rapporto, il superamento dei dubbi e delle perplessità che i due provavano a vicenda, a causa degli avvenimenti accaduti in passato, è stato bellissimo. Credo di essermi proprio innamorata di Davide. Man a mano che la loro storia proseguiva, io venivo sempre più coinvolta dalle elucubrazioni divertenti e spesso riflessive di Elisa, dal passato in Afghanistan che nel presente tormentava la vita di Davide, dalla presenza/assenza di Fabio e del suo comportamento scorretto nei confronti di Davide e sopratutto di Elisa.

La scrittura di Rosie è scorrevole, poetica, leggera e delicata come una farfalla ma intensa come un eruzione vulcanica, la descrizione introspettiva da parte dei protagonisti del libro mi ha coinvolto moltissimo, perché la sua scrittura poetica mi ha permesso di entrare in qualche modo in contatto con il vissuto di questi personaggi e di amare, soffrire, piangere e ridere con loro. Un libro dolce, triste e allo stesso tempo felice, un libro che mi ha trasmesso una marea di emozioni. Cinque stelline super meritate, se fosse stato per me le avrei dato anche cento stelline, tanto mi è piaciuto.

Vi saluto con una serie di citazioni che mi hanno conquistata:
"E' come in un sogno, uno di quei sogni che sembrano reali e che, al risveglio, lasciano l'amore in bocca perché erano meravigliosi. Desideri che siano veri, di tornare indietro, ma non puoi. (...)"
(Davide Ranieri)

"La vita è una trottola che gira in controsenso.
La vita ha una sua volontà e un suo tempo.
La vita cambia e noi cambiano con lei."
(Elisa di Tommaso)

"Se l'amore fosse una guerra, non ci sarebbe un unico vincitore, perché in amore tutti vincono e tutti perdono. Se l'amore fosse una guerra, preferirei morire salvando chi amore, che vivere con il rimorso di non averlo fatto..."
(Elisa di Tommaso)

"La realtà fa male, anche se già la conosci, la realtà è un'amica stronza, un'amica che ti dice le cose come stanno anche se non le dai retta, e la realtà è stata eccessivamente schietta con me."
(Elisa di Tommaso)

"Era timida con chi non conosceva, ma acida - più acida dell'acido muriatico - con i ficcanaso i e nemici da sterminare. La sua lingue era svelta, non solo quando la bocca si muoveva nella danza dei baci, ma soprattutto quando doveva redarguire il malcapitato di turno."
(Elisa di Tommaso)

"Dice che sono agli antipodi, instabili, prepotenti, che si amano ferendosi, che si odiano amandosi e che il loro è Amore. (...)"
(Davide Ranieri)

Giada

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...