venerdì 21 ottobre 2016

RECENSIONE di Fai il tuo gioco di Sagara Lux

Buona sera, bloggers e lettori! Ormai sono diventata un fulmine a recensire, ecco perché anche questa sera vi delizierò con la recensione dell'ultimo romanzo di una delle mie autrici preferite, ovvero Sagara Lux.

PREMESSA
Non ci sono parole per descrivere la bellezza di questo libro, davvero, le sto cercando ma non riesco a trovarle. "Fai il tuo gioco" è un romanzo che non parla solo di una ragazza che sa quello che vuole ed è disposta ad andare contro tutto e tutti pur di ottenerlo, ma parla di molto altro ancora - e vi parlerò di tutto ciò nella recensione. Sagara per me è una conferma. Davvero, leggetela perché i suoi romanzi meritano tantissimo.

TRAMA (da Goodreads)
Corinne sta sorseggiando un drink nel lounge bar del Bellagio quando viene avvicinata da un uomo. Quella sera ha vinto molto al tavolo di Black Jack, e l’euforia e l’alcol la rendono audace. Si diverte a provocare gli uomini, ma Ryan non è come gli altri: prima che possa capire cosa stia accadendo, Corinne viene spinta in una stanza per un interrogatorio. Ryan Mill è un controller che lavora per il casinò. Corinne ha barato, deve restituire la vincita e andarsene. Ma Corinne è giovane e sfacciata, ha i capelli rosa, un corpo piccolo e sensuale e una carica erotica esplosiva: azzarda una controproposta, e Ryan non sa tirarsi indietro. Tra una canzone di Elvis e un gioco di prestigio, segreti per cui rischiare la morte e incontri bollenti, la vita di Corinne diverrà la posta in gioco di una pericolosa scommessa. Finché Ryan sarà costretto a smettere di bluffare e a scoprire tutte le sue carte.
Un romanzo appassionante e sfavillante come le mille luci di Las Vegas. Una scommessa sensuale in cui la posta in gioco è altissima: il cuore.

Mood: Erotico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

RECENSIONE
Ormai è diventata una tradizione, quando recensisco un libro di Sagara non riesco a non usare le gif. Le gif mi aiutano ad esprimere quel tumulto di sentimenti che altrimenti faticherei ad esprimere a parole. Wow. Questo è un romanzo breve meraviglioso, tanto che l'ho iniziato e finito in un giorno solo.


Il romanzo comincia con Corinne, una ragazza di cui non è specificata l'età, ma che mi piace pensare abbia la mia età, circa venticinque anni, che ha scommesso tutto il suo stipendio al Poker. Corinne non è la classica brava ragazza, è tutto l'opposto, tant'è che lei stessa si autodefinisce una "Cattiva, cattiva ragazza". Proprio quando pensa che tutto le stia andando per il meglio le viene incontro un uomo attraente, bellissimo, che appare come una delle sue prede abituali: ingenuo, buono, troppo buono per una cattiva ragazza come lei. 

Restavano due dita o poco più di pina colada. Non avevo alcuna voglia di andarmene e di mettere fine a una delle serate più emozionanti di tutta la mia vita. Sorridevo ebbra di vita. Mi sentivo bella e potente come non mai. Non ero io a dirlo. Era l'immagine di me che vedevo riflessa negli specchi appesi alle pareti a farmi da testimone. E mi piaceva.
Spregiudicata, di dubbia moralità, dura e determinata: questi sono solo alcuni aggettivi per descrivere Corinne. Io l'ho amata da morire. Amo le protagoniste dei romanzi che sono decise, che non aspettano che il principe azzurro le salvi ma prendono in mano la situazione e fanno del loro meglio per venirne fuori. Tra l'aitante Ryan Mill e Corinne scatta subito un'attrazione sessuale che troverà sfogo soltanto molto più avanti. Amo questa coppia. E adoro Ryan Mill. I bookboyfriends hanno alzato così tanto le mie aspettative sugli uomini che forse non riesco a trovarne uno per questo xD 

Ryan è tutto ciò che una donna desidera, è ricco, bello e anche potente. Ma nasconde un oscuro segreto del suo passato che è in qualche modo collegato a Corinne e a un debito di gioco che ha contratto con il Mago e Neil, l'uomo che ha insegnato a Corinne a fare la bara a Poker. 

Un romanzo breve che presenta uno sviluppo dei personaggi incredibile. La struttura poi, a POV alternato, permette di conoscere i pensieri sia di Corinne che di Ryan, permettendoci di conoscere non solo cosa pensano e provano, ma anche quali segreti e quali misteri i due si nascondano a vicenda. Nella Città delle Luci si sviluppa una storia d'amore che ha ben poco di classico, ma che presenta due protagonisti veri, così veri che sembrano voler uscire dalle pagine di inchiostro digitale del Kindle. Proverete sulla vostra pelle la sfacciataggine di Corinne, la frustrazione e il dolore di Ryan e anche la consapevolezza che si farà strada dentro di loro, la consapevolezza di amarsi. 

Ti adoro, Sagara. Te lo dico ad ogni recensione e te lo dirò sempre. Amo i tuo i tuoi libri, perché, benché presentino elementi che in altri romanzi ho trovato discordanti, nei tuoi sono armonizzati alla perfezione. Come le scene di sesso infuocato, che non sono mai troppe né poco. Come la caratterizzazione dei personaggi, che appaiono verosimili al lettore. Come lo sviluppo degli stessi personaggi e l'introspezione di questi ultimi, che permettono al lettore di conoscere la loro backstory e di provare sulla loro pelle tutte le emozioni che li hanno mossi. 

Vi saluto con una citazione tratta da questo bel romanzo, che vi consiglio dal profondo del mio cuore:
"Non mi piaceva che qualcuno mi dicesse cosa fare. Adoravo prendere l'iniziativa e non accettavo ordini da nessuno."

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...