mercoledì 18 luglio 2018

RECENSIONE di Dark Revenge di Daria Torresan & Brunilda Begaj

Buona sera, bloggers e lettori! A causa della mia pressione bassa, oggi niente camminata serale di 5 km, e da una parte non mi dispiace non farla, dato che non vedo l'ora di recensirvi questo fantastico ultimo romanzo della Justice Trilogy. Spero che la mia recensione vi piaccia, buona lettura!


PREMESSA
Il primo romanzo della trilogia non mi aveva entusiasmato, se devo essere sincera. Tuttavia, ho amato molto di più la storia di Sheryl ed Alek e quella di Jordi e Cloe, che non quella di Hope e Rhys. Ma presa tutta insieme, questa serie romantic suspense merita davvero molto, e io posso già fin d'ora consigliarvela se adorate i romanzi di questo genere, che hanno un pizzico di dark al suo interno.

TRAMA (DA GOODREADS)
*ULTIMO VOLUME DELLA SERIE*
Lei vuole morire. È convinta di meritarlo.
Lui vuole salvarla. È convinto che lo meriti.
Cloe Martinez non esiste, è solo la maschera che una madre disperata ha costruito su di sé per compiere un piano: distruggere l’uomo che ha ucciso sua figlia. Renderlo cibo per i vermi.
Jordi Ferreiro ha fatto del suo dolore il motore della sua vita, farà il possibile perché nessun bambino soffra più quello che ha patito lui.
Jordi è votato alla giustizia, Cloe alla vendetta.
Qualcosa, però, li accomuna: cercano entrambi lo stesso uomo. Ma chi è il nemico invisibile e letale? Chi è davvero il Santo? Sullo sfondo di una NY dove il caos e la criminalità dilagano, in gioco c’è ben più di una battaglia. C’è l’amore. C’è la vita.

La serie è composta da:
- Dark Secrets (7 Aprile 2017)
- Dark Truth (20 Febbraio 2018)
- Dark Revenge (29 giugno 2018)

Ogni volume verte su due personaggi principali differenti, ma tutti collegati tra loro. La storia d'amore dei due protagonisti è autoconclusiva, mentre la suspense attraverserà i tre romanzi, pertanto è strettamente consigliata la lettura nell’ordine indicato.

* ATTENZIONE *
Il romanzo contiene scene di sesso esplicite. Se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.


RECENSIONE
Holy fucking moly! "Dark Revenge" non solo ha centrato in pieno le aspettative che avevo nei suoi riguardi, ma le ha anche superate. Questo libro è ad un maggior tasso erotico dei precedenti, senza contare il fatto che questo, essendo il volume finale, prevede la resa dei conti tra i protagonisti e i loro nemici principali. L'ho finito oggi pomeriggio alle quattro, ma sono ancora gasata se ci penso. E' proprio un finale epico, non ci sono altre parole per descriverlo!

Il romanzo prosegue dalla fine del precedente, ovvero con la ricerca, da parte dei personaggi principali, del Santo. Il Santo non è altro che il mafioso più potente di New York, che è riuscito a soppiantare la Dragonfly e a farsi una reputazione che lo precede non solo negli USA, ma anche oltreoceano. Cloe Martinez è una donna misteriosa, inquieta, malinconica. Vive la sua vita come un robot, mettendo da parte sentimenti e amore per un obiettivo più grande e più importante: trovare il Santo e ucciderlo, vendicando in questo modo l'assassinio di sua figlia. Cloe è una donna fragile, spezzata dal peso di una colpa che sente sua, che rifiuta la vita in ogni modo possibile; perché consapevole che la sua vita terminerà nel momento in cui pianterà una pallottola sulla fronte del Santo e poi si ucciderà. Il dolore di una madre che ha perso la sua bambina è così intenso, che vi assicuro che verrà il magone anche a voi a leggerlo. Cloe è resa in modo tridimensionale, e la si ama nelle sue imperfezioni e debolezze, proprio perché resa umana dall'abile penna delle due scrittrici.

Prima di lasciare questa terra, però, una cosa giusta riuscirò a farla. Sono sempre più vicina al suo compimento e niente e nessuno potrà fermarmi.Niente e nessuno.Anche se significa tradire le persone che mi hanno dimostrato il loro affetto.Anche se, talvolta, significa recitare la parte di una persona che non esiste. (...)Niente e nessuno mi fermerà. E' una promessa. A costo di vendere al diavolo ciò che resta della mia anima.Ogni passo in avanti verso la mia vendetta, muore un po' della mia vera persona. Ma è un passo sempre più vicino a mia figlia.(Cloe Martinez)

Jordi Ferreiro è il direttore del bar Princeton, dove lavora Sheryl, ma è anche il figlio del sindaco e, in questo libro, anche il nuovo capo di Alek O' Connell. Dopo aver passato anni a studiare giurisprudenza, finalmente riesce a conquistare il ruolo per il quale ha lavorato duramente, anche se questo non piace molto a Cloe. L'attrazione sessuale tra di lui e l'agente Martinez è istantanea, ma per quanto sia evidente, lei la ripudia in ogni modo possibile. Tagliando fuori chiunque dalla sua vita, Cloe viene travolta dalle emozioni e dai sentimenti che Jordi le suscita, combattendo contro due desideri opposti: quello di trovare il Santo per ucciderlo e poi uccidersi a sua volta, o lasciarsi andare a ciò che le fa provare Jordi.

Perché lui sì?Perché lui riesce a leggermi nel profondo?(Cloe Martinez)


Le scene erotiche presenti in questo volume alzeranno ancora di più la temperatura, rendendovi partecipi di un'attrazione reciproca che viene combattuta, inizialmente, da Cloe. Ma si sa, a volte l'unico modo per resistere a una tentazione è cedervi, ed è proprio questo che farà Cloe: si concederà l'ultima occasione per sentirsi viva, prima di raggiungere il suo scopo. Ma man a mano che la storia prosegue, assistiamo ad un progressivo cambiamento da parte di ambedue i protagonisti, con POV intensi di Hope, Rhys, Alek e Sheryl - e ciò in qualche modo rende il romanzo un romanzo corale, conducendo il lettore alla fine con il punto di vista di tutti i personaggi che abbiamo amato e apprezzato nel corso della trilogia.

Se "Dark Secrets" era un romanzo di qualità superiore al primo, questo supera perfino quello. Non solo ho apprezzato l'evoluzione dei personaggi, ma questo libro mi è sembrato più pulito e scorrevole dei precedenti - infatti gli ho dato cinque stelle per questo. Tuttavia non solo per quel motivo gli ho dato il voto massimo, ma anche perché le emozioni che hanno suscitato in me sono state così travolgenti e coinvolgenti che, ancora a distanza di ore, ricordo molto bene il finale. E credetemi, è un finale al cardiopalma, quindi portatevi un ventilatore appresso e assicuratevi di avere tanti pacchetti di fazzoletti vicino a voi.

Vi saluto con una citazione tratta da questa epica conclusione della trilogia, che vi consiglio se amate i romanzi piccanti, ricchi di suspense e indimenticabili:
"Il passato.
Un passato per il quale ho sacrificato la mia esistenza, per il quale ho ucciso così tante da volte da perdere il conto."
(Aramis)

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...